News

Tutti pazzi per l’igiene. Negli studi di “Mi manda Raitre” interviene Afidamp

Il mondo della pulizia resta protagonista, sulle pagine dei giornali come anche in televisione. Perché è importante che ogni ambiente nel quale viviamo sia pulito. La casa ancora di più. Ma dove è necessario pulire maggiormente? Senz'altro, dicono gli esperti, in cucina, dove la contaminazione e i batteri regnano e il rischio di infezioni, anche molto gravi, è sempre in agguato.

In questi anni, effettivamente, l’attenzione all’ambiente cucina è aumentata in maniera esponenziale grazie a rubriche, programmi e reality incentrati sul cibo: dalle ricette ai menù, dalle innovazioni alle prove di abilità, alle ristrutturazioni. Il mondo della cucina e della ristorazione ha trovato o riscoperto, soprattutto in televisione e, a cascata negli ambienti pubblici e privati, una seconda giovinezza. E l’aspetto della pulizia rimane tra i top trend.

Quali sono allora le superfici più a rischio? Non ci si pensa, ma sono loro: le maniglie delle porte, del frigorifero, del forno e, ancora, delle pentole. Ma non è finita qui, perché grande attenzione va riservata anche alle spugne e ai taglieri, senza dimenticarsi delle superfici delle cassette di frutta e verdura all’interno del frigorifero, in cui l’umidità va tenuta sotto controllo.

Ad approfondire questi aspetti, nel corso della puntata di “Mi manda Raitre” condotta da Salvo Sottile, andata in onda il 28 febbraio scorso, è intervenuto anche Roberto Galli, presidente di AfidampCOM, l’Associazione Distributori Italiani Attrezzature Macchine Prodotti per la Pulizia.

Galli ha fatto il punto sui tanti materiali, oggetti e prodotti che meglio di altri puliscono le diverse superfici in particolare si è soffermato sul concetto di pulizia, che “significa togliere lo sporco dalla superficie senza rovinarla, anzi, mantenendola più lungo nel tempo”. Ad esempio, l'industria del pulito “ha creato diverse proposte per risolvere problema ben determinati, partendo da un codice colore per evitare le infezioni crociate”.

Siamo molto soddisfatti – ha aggiunto Galli a margine della registrazione in studio - di aver partecipato a questa trasmissione della Rai che, anche se rivolta al domestico ci ha comunque dato modo di parlare di un’industria che offre soluzioni tecnologiche in funzione delle diverse superfici da trattare con l’obiettivo di ottenere il massimo risultato di pulizia.  Ci auguriamo che questa sia la prima di una lunga serie”.

Non solo in televisione. La fiera Pulire 2019 (a Verona dal 21 al 23 maggio) sarà l'occasione per incontrare professionisti ed esperti nonché aziende fornitrici che dispongono del know how del settore.

E se i dati indicano che il mercato della pulizia professionale in Italia vale circa 13 miliardi di Euro, l’evento fieristico si propone luogo ideale per la conoscenza e il confronto su più livelli.

Please publish modules in offcanvas position.