Comunicati stampa

CON PULIRE 2019 NASCE UN NUOVO PREMIO PER CELEBRARE EFFICIENZA E GRADIMENTO

Per il “Prodotto dell’Anno” la Giuria internazionale dovrà tenere conto anche del consenso del mercato.

VERONA – Sale l’attesa per la proclamazione del vincitore della prima edizione del Premio “Prodotto dell’Anno”, il nuovo Premio che gli organizzatori della fiera internazionale di Verona PULIRE 2019 hanno pensato per riconoscere l'attività di ricerca svolta dalle aziende che operano nel settore della pulizia professionale e l’efficacia dei prodotti immessi sul mercato. La cerimonia di premiazione si terrà domani, primo giorno di PULIRE 2019, alle ore 17.30, presso lo stand Afidamp (padiglione 6 - stand B3).

PULIRE è al servizio degli operatori del pulito da oltre 30 anni al servizio degli operatori, forte del concetto che la pulizia rappresenti il contributo più importante per la

La prima edizione del nuovo premio ha attirato l’attenzione di tutte le merceologie: 9 prodotti candidati appartengono alle Macchine, 6 alle Attrezzature e 7 ai Prodotti e Accessori per l’ambiente, 5 sono i Prodotti per la pulizia, manutenzione e disinfezione, 3 i Servizi Informatici, 2 Componenti e infine tra gli Accessori 1 candidatura. Per un totale di 33 prodotti (18 di aziende italiane e 15 di aziende estere). I prodotti appartengono a 25 aziende - 14 italiane e 11 estere (Germania, Cina, USA, Paesi Bassi, Slovacchia) - che partecipano alla manifestazione PULIRE 2019 in qualità di espositori e co- espositori.

I valori su cui si basa la determinazione del premio sono qualità, affidabilità, eco- compatibilità, efficienza di ergonomia ed economicità, diversi ma ugualmente importanti, poiché rappresentano le caratteristiche cercate proprio dai clienti.

Obiettivi del riconoscimento internazionale è “stimolare, incentivare e promuovere lo studio e l’impegno delle aziende nella ricerca e nei risultati - sottolinea Toni D’Andrea, amministratore delegato di Afidamp Servizi, società ideatrice del premio - sostenuti nell’ideazione di questo Premio dalla consapevolezza dell’imprescindibilità del valore e del ruolo del mercato”.

Anche la scelta dei giurati va in questa direzione, come conferma D’Andrea: “Le qualità e competenze professionali dei componenti della Giuria rappresentano un valore aggiunto al premio e di riflesso alla fiera”. Fanno parte della Giuria internazionale, che decreterà il vincitore, Toni D’Andrea, Paul Goldin, Michel de Bruin, Tibor Ritz, Virna Re e Cássia Almeida.

PULIRE è stata tra le prime manifestazioni, portando avanti per vent’anni nelle ultime dieci edizioni il “Premio Innovazione”, a proporre un premio che riconoscesse gli sforzi e i progressi operati dalle imprese fabbricanti sul fronte dell’innovazione.